Biografia

SU DI ME


Marco Parodi


Dal dizionario dello spettacolo del '900, Dizionari Baldini&Castoldi

Il primo debutto di rilievo è un'edizione degli Orazi e Curiazi di Brecht (1968) a Genova.

Segue nel 1970 Fuenteovejuna di Lope de Vega.


Si specializza in grandi allestimenti 'open air' come lo storico Il genovese liberale di Lope de Vega che viene recitato nel centro storico della città ligure nel 1971.


Nel 1975 firma un testo poco noto di Karl Valentin, Tingel Tangel . Nel 1976 si dedica a Brecht e alle sue Nozze piccolo-borghesi.


Seguono numerose regie con nomi in ditta di rilievo: Amleto in trattoria di Achille Campanile, con Eros Pagni e Magda Mercatali (Teatro stabile di Genova), La bisbetica domata di Shakespeare a Borgio Verezzi con Giuseppe Pambieri e Lia Tanzi, Questa sera si recita a soggetto di Pirandello con Arnoldo Foà (prodotto dal Teatro stabile di sardegna), Cafè-Feydeau di Feydeau con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti, Ciò che vide il maggiordomo di Orton, con Gianni Agus, Orazio Orlando, Magda Mercatali e Gino Pernice. Tra i premi ricevuti va segnalato il Prix Italia per la regia radiofonica (1980).

MARCO PARODI

Regista

Questo sito Web utilizza cookies. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies.

Accetta