Teatro da camera 2024

GLI SPETTACOLI DELLA SEZIONE "LA STORIA NON SI CANCELLA"

  • GENNAIO

In occasione del Giorno della Memoria


Domenica 28

Villa Asquer 

Via Su Bisconti s.n. - Assemini


Ore 11.00

Presentazione del libro

UN SOGNO AL MICROSCOPIO.

Il viaggio verso il Nobel di Rita Levi-Montalcini

Mondadori 2022

di Piera Levi-Montalcini e Alberto Cappio

Intervista all’autrice a cura di Lorella Costa


In collaborazione con la Scuola Primaria Don Albino Mancosu di Assemini


IL LIBRO: Rita è una bambina sveglia, curiosa e a cui piace imparare. Che si trovi a Torino, al Parco del Valentino, in montagna a Balme, oppure nel cortile di casa, Rita non può fare a meno di stupirsi di fronte alla imprevedibilità della vita. Gli anni passano, Rita cresce e con la sua determinazione, sorretta dal resto della famiglia, riesce a convincere il padre a permetterle di frequentare l'università, nonostante lui avesse in mente per lei un futuro diverso. Rita si iscrive così a Medicina. Il mondo nel frattempo cambia e purtroppo la guerra e i suoi orrori sono dietro l'angolo. Rita, in quanto ebrea, sarà costretta a nascondersi. Nulla però le impedirà di continuare a studiare e a sperimentare.

 

L'AUTRICE: Piera Levi Montalcini non è solo la nipote di Rita, è la persona che ne conserva il patrimonio ideale e simbolico, la capofila di quella rete di scuole e istituti che nel nome della zia sviluppa un programma di educazione per i giovani e la ricerca. 

È fondatrice dell’Associazione Levi-Montalcini, che nasce nel 2002 per aiutare i giovani a scegliere il percorso formativo più idoneo a valorizzare il talento di ciascuno e per contrastare l’abbandono scolastico aiutando i ragazzi in difficoltà economica con borse di studio.


Ore 12.00

Presentazione del libro

DAL GIARDINO ALL’INFERNO.

Lettere di una nonna ebrea dalla Germania (1933-1942)

Bollati Boringhieri 2023

di Mara Fazio

Intervista all’autrice a cura di Giulia Clarkson

Letture a cura di Lea Gramsdorff


IL LIBRO: Nel 1028 Ludwig Linder, un liberale protestante, viene nominato console della Repubblica di Germania a Genova e sposta in Liguria la sua famiglia, composta dalla moglie, Elisabeth Binswanger, di famiglia ebraica, e dai figli Lore e Wolfgang. Lore era la mamma dell’autrice di questo libro. Tra i due rami della famiglia – quello che resta in Germania e quello trapiantato in Italia – intercorre un fitto carteggio: centinaia di lettere scritte con cadenza regolare dalla nonna Lina e dalla sua nipotina Anneliese, destinate ai parenti «italiani». Trascritte e tradotte nei loro passaggi più importanti, queste lettere rappresentano ora un documento eccezionale, che ci permette di vivere in presa diretta le vicende di una famiglia ebraica tedesca dall’ascesa al potere di Hitler, nel 1933, alla deportazione delle due donne, nel 1942. 


L'AUTRICE: Mara Fazio, storica del teatro e dello spettacolo moderno e contemporaneo, ha insegnato per molti anni alla Sapienza Università di Roma. Studiosa del teatro europeo fra Settecento e Novecento, ha pubblicato Il mito di Shakespeare e il teatro romantico. Mara è figlia di Lore Lindner – la giovane destinataria delle lettere del carteggio contenuto in questo volume – e nipote di Elisabeth Binswanger, moglie del console di Germania a Genova. Le lettere, destinate a Lore e a Elisabeth, sono scritte dalla Germania per lo più da Lina Moos, bisnonna di Mara, e dalla giovane nipote di lei, Anneliese Treumann, cugina di sua madre.

  • APRILE

In ricordo del Genocidio Armeno


Martedì 23

Greenwich d'essai

Via Sassari 67 - Cagliari


Ore 18.00

Proiezione del film

In collaborazione con la Cineteca Sarda

CHOEURS EN EXIL

Regia

Nathalie Rossetti e Turi Finocchiaro

Aram e Virginia Pattie Kerovpyan

Akn Ensemble

Jarosław Fret e Teatr Zar

Altuğ Yılmaz

   

Aram e Virginia, una coppia di armeni della diaspora, trasmette ad una troupe di attori europei una tradizione di canti ancestrali armeni minacciati di sparizione. In vista della creazione di una pièce teatrale, la coppia porta la compagnia in viaggio in Asia Minore dove la civilizzazione armena è stata annientata. Strada facendo, gli interrogativi degli attori fanno emergere la ricchezza di questa cultura: il canto diventa allora lingua di creazione e di condivisione, soffio di vita. Un percorso iniziatico dove i suoni, la musica, le parole, i corpi e le grida raccontano una memoria e un futuro.

 

Mercoledì 24

Area Archeologica Sant'Eulalia

Vicolo Collegio 2 - Cagliari


Ore 20.00

Recital

PAR MONTS ET PAR VAUX

Virginia Kerovpyan | canto

Aram Kerovpyan | kanoun e canto

Anna-Lou Toudjian | voce recitante


Dal 25 al 27

Fondazione Giuseppe Siotto

Via dei Genovesi 114 - Cagliari


Atelier di canto modale armeno diretto da Aram e Virginia Kerovpyan


Gli ateliers di canto armeno propongono un viaggio in un universo sonoro particolare, denominato “modo musicale”. Il modo crea una sensazione auditiva specifica, un “modo d’essere”, un ethos, diverso  della musica occidentale attuale. L’aspetto razionale del modo, che percepiamo in una maniera soggettiva, comprende una serie di componenti, gli intervalli in particolare, la distanza tra i  suoni e la loro inter-relazione.

Esistono diversi tipi di intervalli e di combinazioni di intervalli. In ogni caso, se la persona che canta o suona crea la relazione tra i suoni e la  distanza tra loro, un modo diverso si costituisce. Così si crea la musica modale. L’obiettivo principale degli ateliers è di sensibilizzare i partecipanti al canto modale, scoprendo intervalli e armonie naturali che non sono praticate nella  musica occidentale contemporanea.

Da un lavoro progressivo effettuato con un materiale armeno, il partecipante impara a considerare una melodia nel quadro di un modo, nell’ambiente sonoro, e  non come una successione di note o motivi. Non essendo l’obiettivo finale dell’atelier, si prevede tuttavia, attraverso l’ascolto e la memorizzazione l’apprendimento in gruppo, di un canto armeno con poche parole.

Gli ateliers sono destinati a professionisti ed amatori armenofoni o no desiderosi di avere una iniziazione ai modi musicali.

Non è richiesta nessuna conoscenza musicale. L’esserci e l’impegno dei partecipanti permette di lavorare su sé stessi, di vivere un momento di pace interiore, di essere in un modo, un modo musicale.


ORARI : 10.00-13.00 | 17.00-20.00

 

PER INFO E COSTI: fgsiotto@gmail.com

GLI SPETTACOLI DELLA RASSEGNA DI TEATRO DA CAMERA 2024

  • FEBBRAIO


Domenica 25

Palazzo Amat | Minnie the Moocher 

Via Sassari 67 - Cagliari


Ore 18.00

PICCOLO TRATTATO DI OSSESSIONI

Ideato e diretto da Laura Fortuna

con Laura Fortuna | voce

e Ivana Busu | fisarmonica


Piccolo trattato di ossessioni è un recital in cui tre personaggi attraversano i lati oscuri del femminile in una sorta di altalena di storie scritte da autrici da riscoprire o poco conosciute. In brevi monologhi le protagoniste si raccontano svelando il loro quotidiano e i loro sogni, le loro manie e le loro ossessioni. La musica di Ivana Busu fa da guida aprendo atmosfere suggestive in un reticolato di desideri, paure e labirinti interiori.


IN REPLICA IL 5 MAGGIO PRESSO LA FABBRICA ILLUMINATA ETS - ORE 18.00 - VIA FALZAREGO 35, CAGLIARI

 


  • MARZO


Domenica 24

Loft Ceccaroni 

Via Riva Villasanta 13 - Cagliari


Ore 18.00  e ore 19.30 (nuova replica)

GENE MANGIA GENE

di e con Rita Atzeri

Regia Mario Faticoni 


Gene mangia gene è una raccolta di informazioni, un’indagine spietata sul fenomeno del consumismo che ci rende tutti vittime inconsapevoli di manipolazioni e condizionamenti. Una risata amara accompagna il racconto del nostro girovagare nei centri della grande distribuzione, dove la libertà e la consapevolezza della scelta sono solo apparenti, svelando il modo in cui assorbiamo tutta una serie di informazioni che colpiscono le nostre emozioni, distraendoci dai temi realmente importanti del nostro vivere.


PRODUZIONE IL CROGIUOLO



  • APRILE


Domenica 28

Fondazione Giuseppe Siotto

Via dei Genovesi 114 - Cagliari


INGRESSO UNICO ORE 18.00

Presentazione del libro

SÍ, LO VOGLIO.

Storie di unioni civili in Italia

Ed. People 2023

di Giovanni Follesa

Intervista all’autore a cura di Elena Pau

 

IL LIBRO: Il 20 maggio 2016 l'Italia approva la Legge n. 76, meglio conosciuta come Legge Cirinnà, il testo che regolamenta le unioni omosessuali. Il libro di Giovanni Follesa racconta la storia di alcune coppie, una per regione, che all'indomani dell'approvazione della Legge Cirinnà hanno deciso di sposarsi. Ciascuna coppia, nel presentarsi, mette a nudo se stessa: l'amore, i sogni, i problemi quotidiani, il coming out, le aspirazioni, il futuro da immaginare e costruire giorno dopo giorno. E una testimonianza personale e intima del percorso familiare, un approfondimento sulle dinamiche sociali nel nostro Paese, una riflessione sul significato e le sfumature del termine "famiglia".


L'AUTORE: Giovanni Follesa è professore ordinario della cattedra di Teoria e metodo dei mass media presso l’Accademia di Brera a Milano. Scrittore e giornalista. Collabora per le pagine culturali della rivista Edoné e del quotidiano L’Unione Sarda. Conduce ExtraLive, programma radiofonico quotidiano su RadioX, e Incipit, dedicato alla letteratura contemporanea. I suoi recenti saggi (We are family e Sì lo voglio, storie di unioni civili) si occupano dei temi legati alla comunità LGBTQIA+.


A SEGUIRE

NON È IL MIO GENERE

Storie e monologhi di transizioni identità e omosessualità

Letture a cura di

Laura Fortuna, Elena Pau, Manuela Perria

Ivana Busu | fisarmonica

Luciana Ledda | interprete LIS


Testi di P. Statovci, L. Feinberg


Nei monologhi rappresentati, accompagnati dalla musica dal vivo di Ivana Busu, tre personaggi raccontano la loro storia ripercorrendo i momenti di lotta e fragilità che hanno permesso la loro attuale affermazione di sé.


PRODUZIONE LA FABBRICA ILLUMINATA ETS

IN COLLABORAZIONE CON ARC ODV E ASS. CULTURALE BAA BA’



  • MAGGIO


Domenica 19

Villa Asquer

Via Su Bisconti s.n. - Assemini


Ore 11.00

LA LAVATRICE DEL CUORE

Lettere di genitori e figli adottivi

a cura di Edoardo Erba

con Maria Amelia Monti

e Federico Odling | violoncello


L’adozione raccontata attraverso le testimonianze di chi l’ha vissuta direttamente o indirettamente. Dalle lettere raccolte per la categoria Lettera di un’adozione 2013, nasce La Lavatrice del cuore, spettacolo teatrale scritto da Edoardo Erba ed interpretato da Maria Amelia Monti. Il racconto dell’esperienza di Edoardo e Maria Amelia si affianca a quello di altre coppie, di papà e mamme che raccontano il proprio viaggio, in un’alternanza tra prosa e lettura di grande intensità i cui non mancano momenti ironici.



Si comunica che a partire dal 9 maggio sarà possibile prenotare il proprio biglietto per lo spettacolo LA LAVATRICE DEL CUORE- Lettere di genitori e figli adottivi con Maria Amelia Monti e Federico Odling in scena a Villa Asquer domenica 19 maggio ore 11:00.

IMPORTANTE: I biglietti dovranno essere ritirati a partire da lunedì 12 maggio presso la sede de La Fabbrica Illuminata ETS in Via Falzarego 35, 1° piano, esclusivamente nei seguenti giorni e orari:
- Lunedì 12 maggio ore 15,30-19,30
- Mercoledì 15 maggio ore 15,00-19,00
- Giovedì 16 maggio 10,00-14,00

Costo del biglietto 19 maggio - Posto unico : 12,00 €


PRODUZIONE FESTIVAL DELLE LETTERE-NIDODIRAGNO/CMC

IN COLLABORAZIONE CON ITALIA ADOZIONI E COMPAGNIA ÇÀJKA ETS


Domenica 26 - 

Loft Ceccaroni

Via Riva Villasanta 13 - Cagliari


CAZTHING

Non le faremo sapere

con Daniele Monachella


Un attore è in attesa di fare il suo ennesimo casting. Durante l'estenuante attesa riflette sullo spietato mondo dei casting, dei self-tape, delle agenzie e di chi deve decidere il tuo destino di attore ... Un irriverente viaggio nel girone degli attori sottoposti alla più

temute delle prestazioni...il provino!


PRODUZIONE MAB TEATRO



  • GIUGNO


Domenica 23

Villa Asquer

Via Su Bisconti s.n. - Assemini


Ore 21.00 

ARLECCHINO SVELATO

di e con Enrico Bonavera

Maschere di Amleto e Donato Sartori

Costume di Alessandro Osemont


'L' Arlecchino svelato' è il racconto arricchito di scene di repertorio, del viaggio di Enrico Bonavera, oggi Arlecchino al Piccolo Teatro di Milano, 'versus' la maschera. È un viaggio paradossale e divertente, fatto di casualità, predestinazione, sincronicità e ricco del ricordo di incontri con l piccoli eroismi e le pavidità della natura umana: l'incontro con Strehler, il grande Maestro o con la segreta devozione del Maestro attrezzista Leban.

Nel percorso tragicomico ecco riapparire a contrappunto il 'vero Arlecchino, con i suoi lazzi pregni di ingenuità, di acrobatica allegria, di umorismo monello, in una parola di quella umanità che ci fa ricordare l’eterno bambino che è dentro ciascuno di noi.


PRODUZIONE COMPAGNIA ÇÀJKA ETS - progetto TEATRIDIMARE 2024 | TERR(A)MARE


Apertura cancelli dalle ore 20.15 alle ore 20.45



  • LUGLIO


Domenica 21

Villa Asquer

Via Su Bisconti s.n. - Assemini


Ore 20.00

ONDE

Dall’omonimo romanzo di Virginia Woolf

Elena Pau | voce

Ennio Atzeni | pianoforte

Diego Deiana | violino


Lo spettacolo trae spunto dal romanzo LE ONDE della scrittrice britannica Virginia Woolf. La voce narrante dà corpo agli interludi lirici che nell’opera originale interrompono la narrazione. Pensati dall’autrice in prima persona, parlano al passato descrivendo le stagioni della vita attraverso il ritmo transitorio e permanente del sole, della luce, dell’onda, del canto degli uccelli e l’espandersi inevitabile dell’ombra man mano che il sole sorge e tramonta sul mare, sul giardino, in casa, sulle cose. Gli inserti strumentali e le canzoni cantautorali si inseriscono accompagnando la parola pensata e scritta degli interludi, scandendo il tempo della narrazione.


Testi e musiche di Vincenzo Cerami, Lucio Dalla, Ivano Fossati, Nicola Piovani e altri.


PRODUZIONE LA FABBRICA ILLUMINATA ETS 

IN COLLABORAZIONE CON ASD ARCIPELAGHI

GLI SPETTACOLI PER BAMBINI - TEATRO DA CAMERETTA 2024

Saletta Teatro da Camera

La Fabbrica Illuminata - Via Falzarego 35, Cagliari

Ore 17.00


  • MARZO

Domenica 17


PIERINO E IL LUPO

Favola musicale di S. Prokofiev

a cura di Raul Bernardelli


Età consigliata: 3/10 anni


Questo spettacolo nasce su di un tavolo (spazio scenico a misura di bambino); perché nella semplicità della messa in scena e del linguaggio, c’è il tentativo di tornare a raccontare vecchie storie a questi bambini così spesso abituati solo a tristi vicende quotidiane. La musica e il racconto sono il filo conduttore dello spettacolo, così come la scena, una sorta di scatola magica, che si apre a poco a poco, permettendo al pubblico di curiosare, fantasticare ed intervenire sulla sorte dei suoi personaggi.


PRODUZIONE LE COMPAGNIE DEL COCOMERO



  • MAGGIO

Domenica 12


CARRASEGARE

con Giovanni Trudu, Marco Secchi e Alessandro Redegoso


Testo e regia | Rita Atzeri


Età consigliata: 7/11 anni


Alcune delle maschere tradizionali del Carnevale in Sardegna, Mamuthones, Issoadhores, Boes, Merdules, Filonzana, Maschere nere, Attitadoras, si ritrovano tutte insieme nel luogo dove cresce il grano. Sono nell’Ade, aspettano di tornare alla vita, di rinascere per compiere ciascuno il proprio rito. E in questo luogo senza tempo, ritornano bambini e scoprono la loro storia originaria: il mito di Dioniso bambino mangiato dai Titani, il mito di Demetra e Persefone, il mito delle Parche e capiscono di essere lì perché la terra si riposi e torni la primavera, perché l’uomo si stupisca dell’alternarsi delle stagioni e chieda aiuto a su Mere, il Signore, con un rito e un sacrificio, perché non manchi l’acqua perché il raccolto sia propizio.


PRODUZIONE IL CROGIUOLO



  • GIUGNO

Domenica 9


ALBERI MAGICI

con Agnese Fois e Giuliano Pornasio


Regia e drammaturgia | Alice Capitanio
Scenografia e Costumi | Salvatore Aresu e Noemi Tronza


Età consigliata: 6/10 anni


La Dottoressa Acacia Arbustelli, instancabile viaggiatrice e ricercatrice di piante rare, coinvolgerà i più piccoli in entusiasmanti racconti e rocambolesche avventure botaniche. Inviata dall’Agenzia Mondiale Arbusti, terrà un corso per giovani esploratori/trici durante il quale verranno raccontate le storie delle piante più famose del mondo e, attraverso esercizi e esperimenti, verrà dimostrata l’esistenza di un intero mondo in ogni albero, che non solo merita di essere apprezzato ma spesso ha anche bisogno della nostra protezione.


PRODUZIONE COMPAGNIA B


INFORMAZIONI

  • PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
  • TUTTI GLI EVENTI SONO GRATUITI AD ESCLUSIONE:

     - DELLO SPETTACOLO DEL 19 MAGGIO (posto unico 12,00 €)

     - DELL'ATELIER DI CANTO MODALE ARMENO (info e costi fgsiotto@gmail.com)

CONTATTI

  • +39 389 878 7413 (solo WhatsApp)

  • +39 070 2061531

  • lafabbricailluminata@gmail.com

CREDITS

DIREZIONE ARTISTICA | ELENA PAU

DIREZIONE ORGANIZZATIVA | COMPAGNIA ÇÀJKA ETS

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA | MANUELA PERRIA

DIREZIONE TECNICA | VALENTINO CARCASSI

UFFICIO STAMPA | MARIA CARROZZA